ISISS - Homepage

Presidenza e amministrazione
Via Martiri di Cefalonia 14 
43017 San Secondo (PR)
Tel: 0521/871536-871593
Fax:0521/871586
Email:PRIS00200Q@istruzione.it
Email:info@poloagroindustriale.gov.it

PEC:pris00200q@pec.istruzione.it
Codice meccanografico: PRIS00200Q
C.F.: 92023930347
Codice Univoco: UFZ0BS
Codice IPA: istsc_pris00200q
Vedi Mappa
separatore

ITIS - G.Galilei

Via Martiri di Cefalonia 14
43017 San Secondo P.se (PR)
Tel:0521871536 - 0521871593
Fax:0521871586
Email:itis@poloagroindustriale.gov.it
Codice meccanografico: PRTF002018
Vedi Mappa

separatore

ITAS - F.Bocchialini

Viale Piacenza 14
43126 Parma (PR)
Tel:0521995616
Fax:0521982144
Email:itas@poloagroindustriale.gov.it
Codice meccanografico: PRTA00201G
Vedi Mappa

Incontro con l’autore del romanzo “Le tartarughe tornano sempre”

Lo scrittore Enzo Gianmaria Napolillo  si racconta agli studenti dell’Itis di San Secondo

Sabato 23  aprile, nella splendida cornice della Sala delle  Gesta, al piano nobile della Rocca di San Secondo Parmense, nell’ambito del Progetto biblioteca, l’Itis Galilei  ha organizzato per le classi  2^D, 2^A, 2^C, 3^C,  5^A, 2^B  l’incontro con Enzo Gianmaria Napolillo, scrittore emergente del panorama letterario italiano.

Napolillo,  presentato dalla professoressa Laura Lando, dopo aver illustrato il suo personale percorso letterario, ha  risposto alle domande degli studenti riguardo al suo status di scrittore e  ha  spiegato diversi  temi e  alcuni passaggi del suo secondo romanzo: “Le tartarughe tornano sempre” (Feltrinelli, 2015), storia d’amore tra Giulia e Salvatore,delicata e intensa, in cui è presente anche il tema attualissimo dell’immigrazione. Gli alunni,  che avevano già letto, analizzato e commentato il libro durante l’anno scolastico, hanno dimostrato grande interesse e partecipazione durante l’incontro con l’autore.

Si è parlato molto  di lettura, libri, scrittura, riscrittura, personaggi, genesi di storie, luoghi adatti allo scrivere, blocco dello scrittore, trovare la propria voce, editing, tartarughe, amore, isole e migranti. L’autore ha soddisfatto le curiosità degli studenti anche raccontando episodi significativi della sua vita scolastica, svelando i titoli dei libri preferiti, infondendo il piacere di ascoltare e confrontarsi.

In chiusura dell’incontro gli alunni hanno portato le loro copie del romanzo per farsele autografare e Napolillo si è  volentieri sottoposto al rito componendo dediche personalizzate sul momento.

Dall’incontro è emerso il valore formativo della lettura e quello catartico della scrittura:

“Una persona che ha letto tanti libri non sarà mai sola, avrà compiuto tanti viaggi, avrà avuto la possibilità di essere altro da sé”; “ Scrivere permette di riflettere sulle difficoltà della vita, di sentirle dentro e di trovare il coraggio per affrontarle”.

 

 

 

napolillo itis sansecondo
IMG 20160506 WA0002
IMG 20160506 WA0004
IMG 20160506 WA0006
IMG 20160506 WA0008
IMG 20160506 WA0010
IMG 20160506 WA0012